Pagare con il pos gli interventi degli artigiani a domicilio

In Italia è in vigore una norma specifica, anche se spesso in tanti preferiscono ignorarla, che obbliga tutto l’artigianato ad avere sempre con sé il POS.

Si tratta sicuramente di una legge molto utile e fondamentale, primariamente nel momento in cui lo specialista si attiva per eseguire un lavoro a domicilio.

Difatti in questo caso l’artigiano deve dare la possibilità al cliente, nel caso di una sua precisa richiesta, di poter effettuare il pagamento in forma elettronica.

Si tratta di una variante di pagamento che tra l’altro è molto gradita e richiesta dalla clientela. Proprio perché reputa più comodo utilizzare direttamente la carta di credito o il bancomat per pagare i propri acquisti, nonché i servizi di questo genere.

Tale legge, oltre ad assicurare la tracciabilità di ogni pagamento per motivazioni fiscali, dà al cittadino l’opportunità di poter usufruire di questo diritto.

Come è stato sottolineato poc’anzi, si tratta di una tipologia di pagamento che piace tanto ai clienti.

Difatti spesso non ritrovandosi i soldi in contanti a portata di mano, per loro risulta assai comodo avere l’alternativa di poter pagare mediante carta.

Nel momento in cui l’artigiano ignora il fatto di dover disporre sempre del POS, quando va a svolgere dei lavori nelle case dei clienti, automaticamente può mettere in difficoltà la sua clientela.

Ciò in quanto il cliente è costretto a dover avere sempre dei contanti a casa o dietro. Altrimenti in tali circostanze si ritrova a dover correre a prelevare allo sportello, prima dell’arrivo del professionista.

 

Il POS è fondamentale per un intervento a domicilio

 

Il lavoratore che si porta dietro il POS dimostra non solo di avere una notevole responsabilità e di mettere in pratica i suoi doveri, ma mostra pure una grande attenzione nei confronti dei suoi clienti.

In questi casi questo suo comportamento è altamente benaccetto dalle persone che lo chiamano per un servizio a domicilio.

A volte può capitare che il cliente non abbia la possibilità immediata di poter disporre del proprio denaro in contante.

Difatti ancora di più quando si tratta di determinate cifre piuttosto considerevoli, molti individui comprensibilmente preferiscono non averle in casa.

Inoltre può succedere che il cliente non abbia a disposizione i soldi in contanti in quel momento, pure perché parzialmente gli interventi di emergenza si verificano distanti dall’abitazione del cliente.

Per esempio ciò accade nel momento in cui si devono riparare le serrande di attività di tipo commerciale. O quando invece bisogna aprire la porta blindata di un ufficio.

Dunque se in tali situazioni il fabbro non dovesse portarsi dietro il POS, per consentire al cliente di saldare il conto finale attraverso l’uso della carta tramite pagamento elettronico, potrebbe causare dei disagi.

Ciò in quanto così il cliente si troverebbe costretto a dover perdere molto più tempo, per recarsi in Banca a prelevare i soldi necessari o per prenderli a casa.

In più tale atteggiamento da parte dell’artigiano potrebbe arrecargli un considerevole danno, dal punto di vista lavorativo.

Difatti un cliente che predilige il pagamento elettronico, nel momento in cui vede che l’artigiano non rispetta tale legge impedendogli così di poter usufruire di questo servizio, a quel punto potrebbe sicuramente decidere di rivolgersi ad altri specialisti. Ovviamente contattando quegli artigiani che, invece, dispongono del POS per offrire questa forma di pagamento alla loro clientela.

 

Il pagamento con il POS

 

Esistono vari servizi artigiani di intervento urgente cosi come pagare l’acconto per il nostro servizio di serramenti in pvc a Torino  che consentono ai clienti di pagare tramite POS .

È fondamentale offrire questa possibilità di pagamento, un diritto che il cliente deve poter ricevere dall’artigiano a cui si rivolge.

RICHIEDI UN PREVENTIVO
Serramenti a Torino e provincia

altri utenti stanno visitando